Vai a letto la sera e subito inizi a preoccuparti di questo e di quello?

Ti senti logorato dall’ansia e dalla mancanza di sonno?

Sai com’è. Arrivi al letto. Spegni la luce, la TV, il computer / tablet / smartphone. Chiudi gli occhi e boom! Tutte le tue preoccupazioni, grandi, piccole e immaginarie, arrivano in gregge affollando la tua testa, in modo che non puoi più chiudere occhio a causa dei loro schiamazzi.

PREOCCUPARSI DI NOTTE SEMBRA UTILE MA NON LO È

Il primo problema con la preoccupazione è che ti fa sentire utile. Quando ti preoccupi, hai la sensazione come se stessi facendo qualcosa per il ‘problema’. Ma 99 volte su 100 non è così. Stai solo girando in tondo sullo stesso pensiero ansioso, senza arrivare da nessuna parte.

PREOCCUPARSI PUÒ DIVENTARE ABITUALE

Il secondo problema con la preoccupazione è che diventa rapidamente un’abitudine. Inizi a sentirti preoccupato anche per la mancanza di preoccupazioni. Come se fosse un dovere essere preoccupati di qualcosa. Si può anche arrivare al punto di andare alla ricerca di cose di cui preoccuparsi, per alimentare l’abitudine. (Non sto scherzando.)

Ma essendo caduto in questo schema, sei condannato per sempre a lunghe ore di veglia a rimuginare lo stesso pensiero?

Fortunatamente no!

L’IPNOSI PUÒ AIUTARE A RIQUALIFICARE IL TUO CORPO E LA MENTE A RILASSARSI DURANTE LA NOTTE

Con l’ipnosi è possibile neutralizzare la carica emotiva di quei pensieri preoccupanti in modo da poterli archiviare e mettersi finalmente a dormire.

Tag: