La nostra mente è preparata in maniera unica per sperimentare la continuità del tempo. Nonostante ci venga consigliato di vivere nel qui e ora, tutti noi vaghiamo nel passato o nel futuro. La nostra memoria e immaginazione variano notevolmente da persona a persona. Anche se si riesce a ricordare ogni dettaglio dalla propria vita, nessuno può ricordare come questi eventi ci hanno colpiti. La mente esclude automaticamente alcune esperienze fuori dalla memoria conscia. Quindi, che tipo di cose non sono più disponibili per il nostro abituale modo di pensare? In realtà, c’è un sacco di informazioni che non viene mai conservato nei nostri banchi di memoria, in primo luogo, ma, ancora più importante, ci sono un sacco di esperienze che non possono essere richiamate, perché sono represse – tenute fuori dalla nostra consapevolezza cosciente in qualche modo. Questi sono i ricordi che vale la pena analizzare perché risiedono in profondità, all’interno della mente subconscia, e influiscono fortemente sulla nostra vita. L’ipnosi è uno dei modi migliori per aiutare le persone ad accedere a quei ricordi “archiviati”. Ognuno di noi ha ricordi o esperienze nella mente subconscia che potrebbero essere dimenticati, ma che giocano ancora un ruolo significativo nella vita di ogni giorno. Laregressione ipnotica è il processo attraverso il quale si entra in uno stato di trance e si richiama il materiale dal profondo che non è normalmente disponibile per la mente cosciente.

L’ipnosi permette alla mente di viaggiare più facilmente attraverso la dimensione del tempo. La regressione è il processo mediante il quale l’ipnologo guida indietro nel tempo per recuperare eventi particolari che devono essere esaminati. In realtà è relativamente semplice; si suggerisce di viaggiare indietro negli anni per richiamare ricordi specifici. Ci sono un certo numero di tecniche efficaci per facilitare questo processo. La trance ipnotica migliora la capacità di ricordare eventi che altrimenti non si può richiamare. Una bella domanda è ‘perché è difficile ricordare alcuni eventi e non altri?’ Parte di questa risposta può effettivamente essere attribuita a Freud, che ha descritto la funzione della mente inconscia nei minimi dettagli. Anche se molte teorie di Freud sono state ampiamente contestate, l’idea che la mente è composta da diversi livelli di consapevolezza e di attività è stata convalidata dalla ricerca di innumerevoli esperti in psicologia. La ricerca sulla formazione e uso del linguaggio dimostra livelli “inconsci” in cui le parole, i pensieri e le frasi sono codificati. Questa sfera inconscia più profonda di attività mentale può essere paragonata ad un iceberg che è per il 90 per cento sotto la superficie dell’acqua. Allo stesso modo, la nostra mente ha molte attività che operano al di fuori la nostra consapevolezza per svariate ragioni. Il cervello si è evoluto per economizzare il nostro centro di attenzione e per limitare la quantità di ciò che è nella nostra coscienza. Di conseguenza, non ci può essere una grande quantità di materiale mentale presente nella sfera cosciente.

L’ipnosi regressiva può essere usata per favorire il ricordo di eventi verificatisi in qualsiasi momento della vita. Può aiutare a ricordare dettagli specifici di un evento o, meglio ancora, di osservare in modo obiettivo e di comprenderne il senso e il significato. Certamente può essere un potente strumento psicologico immergersi nelle parti più profonde della mente.

Il vero problema è che noi tutti sperimentiamo una serie di eventi che sono stati sgradevoli, dolorosi, imbarazzanti, o semplicemente difficili da affrontare, che a volte spingono questi ricordi dalla mente conscia giù in quella riserva nascosta della mente: l’inconscio. Questi possono essere esperienze traumatiche, o solo quelle scomode che noi non vogliamo ricordare o non riusciamo a ricordare perché sono state represse dalla consapevolezza. Ognuno ha ricordi sepolti nell’inconscio. La maggior parte di questi ricordi non sono così spaventosi o orribili, ma alcuni possono essere molto scomodi da affrontare. Molte delle cose più drammatiche che ti sono accadute dalla nascita in poi stanno riposando nel tuo inconscio e, anche se si riesce a ricordare questi eventi, alcuni dei loro effetti rimangono invisibili per la persona media. È qui che entra in gioco l’ipnosi. Attraverso una trance possiamo aprire la porta alla mente inconscia e aiutare a trovare il conflitto, agitazione, dolore nascosto, esporre gli ostacoli, il sabotaggio di sé, e rivelare le connessioni invisibili tra gli eventi e i sentimenti. L’ipnosi regressiva effettuata da un professionista esperto può essere una meravigliosa esperienza di trasformazione. Spesso porta in primo piano nuove intuizioni su come funziona la mente e ciò che realmente è accaduto. La maggior parte dei ricordi rivelati non sono tragici o orribili ma, spesso, aiutano a guarire le ferite o conflitti che sperimentiamo nella vita quotidiana. Di tanto in tanto, eventi traumatici possono venire a galla e richiedono risoluzioni specifiche. Proprio per questo, è importante che le regressioni ipnotiche vengono eseguiti da operatori altamente qualificati che sappiano trattare con attenzione questo materiale emotivo senza mai “piantare” falsi ricordi nella persona.

Ho eseguito migliaia di regressioni su i miei clienti e sono spesso colpiti dalla sorprendente natura del materiale che viene ricordato. Le persone possono ricordare i più piccoli dettagli di un evento anche verificatosi nella primissima infanzia. L’operatore deve aiutare il cliente a risolvere questi problemi durante la trance. Poi una notevole quantità di consulenza può essere richiesta per aiutare questa persona a utilizzare queste conoscenze e questa nuova consapevolezza in modi costruttivi e positivi.

Il benessere dell’inconscio si riferisce al processo di eliminare i problemi indesiderati e inutili nella mente che impediscono di godere di una vita sana, felice e appagante. Molte cose possono privarci di progressi positivi nella nostra vita. Un settore che dovrebbe essere preso in considerazione, quando sono state esaurite le altre spiegazioni, è quello dei ricordi sepolti nella mente inconscia. L’ipnosi regressiva può spesso aiutare a rimuovere i blocchi ed eliminare la sofferenza. Può essere un processo rapido o può richiedere molto tempo e lavoro; che dipende da molti fattori. In breve, questa tecnica può spesso scoprire il materiale nascosto sotto la superficie.

Se si sono verificati molti problemi psicologici nella tua vita, e tutti i tuoi sforzi per risolvere questi problemi in modo consapevole non hanno avuto successo, la regressione ipnotica può offrire una possibile soluzione. In primo luogo, si deve essere pronti a scavare più a fondo ed essere disposti a confrontarsi con ciò che viene in superficie. In secondo luogo, è necessario farlo con un esperto qualificato con il quale siete disposti a investire tempo ed energie per passare attraverso questo processo. In terzo luogo, rimanere aperti e curiosi di utilizzare tutto ciò che emerge per risolvere i problemi e andare avanti nella vita. Sono certo che ogni persona può fare questo progresso positivo.

Tag: